Come scoprire se tuo figlio si fa le canne

Carissimo genitore interessato per gli affari di tuo figlio, eccoti un ottimo metodo scientifico per determiare l'utilizzo di sostanze stupefacenti (dette "droghe leggere") da parte dei tuoi figli.

Sintomi per i quali preoccuparsi:

Vostro figlio mostra un improvviso attacco di pacifismo, spesso legato all'abuso di reggae, di cappellini con la visiera e delle seguenti espressioni linguistiche: sto traumato, sto crepato, sto rovinato, sto da buttà.

Vostro figlio rivela una inspiegabile fiammata ecologica, che si manifesta sotto forma di amore per i parchi, i funghi, l'erba e le colture batteriche sui propri vestiti. Nei soggetti più gravi è possibile riscontrare la nascita di piante con foglie a cinque punte nei vasi del balcone.

Vostro figlio torna a casa e senza togliersi la giacca, corre in cucina e si prepara una baguette con Nutella, speck e provola affumicata.

Vostro figlio inizia una collezione di pipette.

Vostro figlio si fa spedire a casa materiale informativo dal Ministero del Turismo Jamaicano e vi da la buonanotte dicendo: "Bellaaaaaa!".

Ogni tessera nel portafoglio di vostro figlio perde irrimediabilmente centimetri quadrati. I biglietti del tram ed i vostri biglietti da visita sono sempre strappati in striscioline di egual misura ed arrotolati.

Vostro figlio vi presta un accendino, voi l'accendete e la fiamma annerisce il soffitto.

Vostro figlio cerca di convincervi, indossando una maglietta crivellata, a votare Pannella alle prossime elezioni, pronunciando un monologo delirante infestato dai "calcola" e concluso con "In finale è così".

Vostro figlio si sveglia nel cuore della notte convinto di aver visto Berlusconi entrare dalla finestra per riprendersi l'euroconvertitore.

Durante i mondiali di calcio scoprite che vostro figlio intona fra i denti l'inno nazionale olandese e progetta segretamente un viaggio in camper verso Amsterdam con almeno due amici dotati di soprannomi incomprensibili.

Vostro figlio scoppia improvvisamente a ridere fino alle lacrime seduto sul divano, di fronte alla televisione spenta.

Vostro figlio lascia ad essiccare al sole filamenti di banana.
(questa la provo domani NdB)

Vostro figlio si dichiara nell'ordine: buddista, bonghista, anarchico, zapatista, rastaman, filo-palestinese, post punk, no global, recordman di Winning Eleven e a metà della lista si dimentica di cosa diavolo sta parlando.

Ma il modo più infallibile per determinare l'uso di queste sostanze consiste nel provare a sussurrare nel bel mezzo di un pranzo: "Chi mi fa un filtro?"e controllare le reazioni del soggetto.